MULTE NON PAGATE, DAL 1 LUGLIO SCATTA IL PRELIEVO DIRETTO DAL CONTO CORRENTE

By
Updated: giugno 6, 2017

L’ammontare della multa non pagata sarà direttamente prelevato dal conto corrente. È questa la novità in procinto di essere messa in atto a partire dal mese di luglio, quando scatterà il possibile pignoramento del conto di chi non ha pagato. Il tutto aggirando l’obbligo di rivolgersi a un giudice. Il Fisco agirà anche su tutte le cartelle non pagate come quelle dei contributi Inps, i bolli auto mai saldati o le tante tasse ancora da versare.  Più poteri, intanto, a Equitalia che dal primo luglio confluirà nell’Agenzia delle Entrate (ormai anche riscossore) e sarà in grado di attingere dalle varie banche dati in possesso del Fisco verificando anche le somme sui conti correnti del contribuente.  Ecco come funzionerà il procedimento: il contribuente riceverà innanzitutto avvisi e solleciti di pagamento, poi avrà 60 giorni di tempo per mettersi in regola pagando tutto subito o chiedendo di rateizzare l’importo. Trascorsi i 60 giorni senza pagamento, la nuova Equitalia passerà a pignorare il conto. Sul piede di guerra le associazioni di consumatori. Per Elio Lannutti “siamo soltanto di fronte a un netto peggioramento delle garanzie dei contribuenti difronte ai Dracula del Fisco”

© Riproduzione Riservata

You must be logged in to post a comment Login

I cookie ci aiutano ad offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizzando il nostro sito accetti i cookie. Privacy Policy | Ok