Le pagelle di Roma-Chelsea: El Sha e Perotti, armi letali. Florenzi annulla Hazard. Jesus un mastino

By
Updated: novembre 1, 2017

(A. Papi) – Ecco le pagelle del match Roma-Chelsea, quarta giornata del girone di Champions League:

ROMA

Alisson 7 – Qualche tiro in più nella notte di Champions rispetto alle ultime in campionato. Sempre attento e sicuro sui tiri da fuori, due belle parate anche su Hazard e Alonso. Con i piedi sempre ineccepibile.

Florenzi 7 – Grande prova di maturità, perfetto nel duello difficilissimo con Hazard, si fa trovare sempre pronto nell’uno contro uno. Veloce, rapido anche sui raddoppi su Alonso e decisissimo. E’ lui il terzino destro titolare di questa Roma, senza dubbio. Dal 75′ Manolas 6 – Si piazza da terzino destro senza soffrire mai la spinta di Willian e compagnia.

Fazio 7,5 – Morata passa un’altra notte da incubo, ingabbiato dal solito Comandante che sembra un colosso di Rodi. Imposta e difende con una naturalezza impressionante. Non sbaglia neanche un pallone.

Juan Jesus 7,5 – Solido e pratico, sia negli anticipi che a difesa schierata. Il brasiliano fa dimenticare tutte le amnesie della gara d’andata con una prestazione massiccia e pecisa. Aiutato da super Fazio e da un Kolarov formato Champions sembra non soffrire mai.

Kolarov 7 – Lezione di calcio al pericoloso Pedro, che non lo fa mai sudare. Padrone della fascia, si vede che ha riposato con merito contro il Bologna e torna ad arare sulla sinistra come un trattore. Da una sua verticalizzazione nasce l’azione dell’1-0.

De Rossi 7 – Inizia con qualche affanno, facendo mugugnare il pubblico in un paio di occasioni pericolose. Ma il suo è un crescendo ‘rossiniano’, grazie a giocate d’oro e palloni sradicati dai piedi degli avversari. Porta in alto il vessillo con grandissima saggezza.

Strootman 6,5 – Buoni recuperi e pressing sempre alto, in crescita rispetto alle ultime sfide stagionali in cui aveva mostrato poca brillantezza. Umile nel dannarsi l’anima per tutta la gara.

Nainggolan 7 – Una gara che poteva disputare a parti invertite. Mette sempre la gamba, tornando ai ritmi della scorsa stagione. Sfiora anche il gran gol con un destro massiccio respinto bene da Courtois. Forse la gara che serviva per trovare fiducia.

El Shaarawy 9 – Dire Faraonico è riduttivo. Pronti-via parte con una staffilata che spacca l’incontro e lo lancia come spina costante nel fianco del Chelsea. Il secondo gol è di rapina, da bomber vero. A questo c’è da aggiungere tanta legna, generosità e il fatto di aver giocato da esterno destro, un ruolo che secondo molti non potrebbe fare. Emozionante. Dal 75′ Gerson 6 – Si piazza a destra e strappa anche un paio di buoni palloni in difesa.

Dzeko 7 – Fatica e tira la carretta, fa a spallate con Cahill e David Luiz. Prova da leader a cui manca solo il gol, ma se segnano gli altri il risultato non cambia. L’importante è avere un regista offensivo così attivo e concreto.

Perotti 7,5 – Mezzo voto in meno per il pallone del 4-0 cestinato alle stelle. Ma la terza rete giallorossa è un mix delle sue qualità: dribbling stretto, possesso palla insradicabile e precisione chirurgica. Una gara da campione, sempre pericoloso e preciso, persino generoso in fase difensiva. Dal 87′ Pellegrini s.v.

All. Di Francesco – La gara della consacrazione. Già all’andata aveva messo sotto la corazzata di Conte ma senza fortuna, stasera si ripete e addirittura migliora mettendo in ginocchio i Blues con un approccio da ‘big’. Grande dimostrazione da parte della sua Roma di maturità e superiorità tattica. In pochi avrebbero immaginato di vedere i giallorossi in testa al girone alla quarta giornata.

________________________________________________________

CHELSEA

Courtois 6.5; Cahill 5 (Willian 5.5), David Luiz 5, Rudiger 5; Azpilicueta 6, Fabregas 4 (Drinkwater sv), Bakayoko 5, Alonso 5.5; Pedro 5, Morata 4 (Batshuayi sv), Hazard 6. All. Conte 4.5

© Riproduzione Riservata

You must be logged in to post a comment Login

I cookie ci aiutano ad offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizzando il nostro sito accetti i cookie. Privacy Policy | Ok