Le pagelle di Roma-Sassuolo: Schick-Dzeko, crisi di coppia. Anche Kolarov può sbagliare. Florenzi commovente, non per il VAR

By
Updated: dicembre 30, 2017

(A.Papi) – Ecco voti e pagelle del match di oggi tra Roma e Sassuolo, ultima giornata del girone d’andata in Serie A:

ROMA
Alisson 6 – Meno attento nei soliti disimpegni con il destro. Incolpevole sul gol di Missiroli, venendo tagliato fuori dalla deviazione decisiva di Juan Jesus.

Florenzi 6.5 – La sua verve è una delle pochissime luci in un pomeriggio ricco di ombre. Tanta legna e corsa, ma finisce anche lui nel calderone delle delusioni. Aveva fatto esplodere la Sud con un gol da manuale, cancellato però dalla severa (ma giusta) decisione del VAR.

Manolas 6 – Nel primo tempo sicuramente il migliore della difesa romanista, per chiusure brucianti e un paio di salvataggi in scivolata. Poi un problema fisico lo toglie dalla contesa. (Dal 45′ Juan Jesus 5 – Anche lui colpevole in difesa, bruciato da Missiroli in occasione dell’1-1).

Fazio 5.5 – Non al livello del comandante impenetrabile dei bei tempi. Meno convinto in alcuni duelli, anche aerei, e insolitamente svagato. Fortunatamente il dirimpettaio è Falcinelli e se la cava il più delle volte.
Kolarov 5.5 – Anche in una delle peggiori prestazioni della sua stagione, mette ad El Shaarawy il pallone della vittoria. Consigli non è d’accordo. Troppi errori in fase di palleggio e di ripartenza.
De Rossi 5.5 – Lento in costruzione e poco propenso alla verticalizzazione, non una novità. Nel finale anche timoroso nel tentare la conclusione risolutrice.
Nainggolan 6 – Bravo nel recuperare palloni velenosi, meno nell’avvicinarsi alla porta avversaria. Non sarà un problema tattico ma con il diavolo a quattro dello scorso anno è solo lontano parente. La carenza di gol si fa sentire anche per lui.
Pellegrini 6.5 – Abbastanza dinamico e disinvolto in inserimento, merita mezzo voto in più per aver buttato la sfera in fondo al sacco, oro colato per il momento della squadra. (dal 81′ Under s.v. – Si fa notare per il blocco che costa l’annullamento al gol di Florenzi).
Schick 5 – Altra prova sottotono, frenato dalla marcatura stretta di Acerbi e da una condizione mentale ancora risicata. Dopo averlo visto con discreta continuità (4 partite dall’inizio) iniziano ad affiorare grossi dubbi intrinsechi. Di che pasta è fatto il ragazzo? (dal 49′ El Shaarawy 5.5 – Alza il livello di tecnica davanti ma il risultato non cambia. Fallisce un’occasione d’oro, fotocopia di quella cestinata sabato scorso allo Stadium).
Dzeko 5.5 – Le cose migliori le fa smistando palloni sulla trequarti, ma non chiedetegli di sgomitare in area di rigore. Lo squillo da bomber è vanificato dal fuorigioco. Splendido il pallone vincente per Pellegrini nel primo tempo.
Perotti 5.5 – Ci prova in tutti i modi, tra dribbling, scambi stretti e conclusioni da fuori. Ma la brillantezza non è di casa, neanche nel concitato finale quando prova a giocare da play-maker.
All. Di Francesco – Sostituire Schick dopo appena 4’ dall’inizio della ripresa sa tanto di bocciatura e forse la debole psiche del ceco non lo meritava. Il problema maggiore riguarda sia la tenuta atletica della squadra, sia le soluzioni mancanti per chiudere le partite. Iniziano ad essere chiari i limiti della Roma e urge rimediare. A lui il compito, perché passare da una grande stagione a un fallimentare quinto posto è un attimo.
___________________________________________________________________
SASSUOLO
Consigli 6; Lirola 6, Cannavaro 6.5, Acerbi 7, Peluso 6; Missiroli 7, Magnanelli 6.5, Duncan 5.5 (Mazzitelli 6); Politano 6.5 (Cassata s.v.), Falcinelli 5, Ragusa 5.5 (Matri 6). All. Iachini 6.5

© Riproduzione Riservata

You must be logged in to post a comment Login

I cookie ci aiutano ad offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizzando il nostro sito accetti i cookie. Privacy Policy | Ok