La Virtus batte Pesaro davanti ai 3000 del PalaTiziano e vola in finale

Una serata magica per la Virtus GVM Roma 1960 che batte la Bramante Pesaro e conquista la finale di fronte ai 3.000 spettatori del Palazzetto dello Sport.

Una prova solida, autorevole e concreta quella dei ragazzi di Tonolli che reagiscono alla sconfitta di gara-2, lasciando gli avversari a…

Previous post Playoff Primavera, la Roma ora sogna: il Sassuolo elimina l’Inter
Next post “Il padre dà le regole, la madre accudisce”. Chi è lo psichiatra pistolero candidato alle europee per Fdi