La scelta di un conto corrente, soprattutto se si è giovani e ci si ritrova per la prima volta a gestire le proprie finanze o i primi guadagni, è molto importante.

Ecco perché saper scegliere un conto corrente adatto alle proprie necessità è il primo passo per avviarsi alla gestione dei propri soldi senza paura e senza fare passi falsi.

La paura più grande in questi casi è scoprire clausole nascoste o servizi non garantiti che potrebbero inibire le proprie azioni bancarie o impedire alcune operazioni importanti.

Spesso alcuni privilegi o sgravi economici hanno una durata limitata nella gestione del conto. È bene quindi analizzare ogni condizione del contratto per avere un’immagine chiara di quello che si ha di fronte e di quale conto si va a sottoscrivere.

Ma quali sono gli aspetti da considerare nella scelta di un conto corrente in particolare quando si è giovani?

Spese

In primo luogo è utile, specialmente se ad utilizzarlo sarà un giovane forse alle prime armi, scegliere un conto che presenti una base spese il più bassa possibile.

Se in passato i conti che presentavano interessanti convenienze sotto il punto di vista economico gestionale, oggi grazie alla nascita di molti servizi digitali e banche totalmente online, è possibile trovare conti con zero spese.

Un conto corrente a zero spese rappresenta quindi l’opzione più indicata per i giovani in quanto non ha spese fisse né presenta un canone mensile o annuale.

Questi conti sono i più ricercati in quanto non tassano neanche le operazioni che verranno potenzialmente svolte in modo continuativo come bonifici e vari pagamenti.

Per cercare i migliori conti correnti sotto questo punto di vista è sufficiente servirsi di motori di ricerca su internet che offrano una panoramica estesa e analitica di ogni conto disponibile con le relative spese annesse laddove ce ne siano.

Bisognerà, poi, ampliare la propria ricerca sia sui siti delle banche più in voga per verificare la presenza di proposte dedicate ai giovani, sia sui comparatori presenti sul web i quali a fronte dell’inserimento delle proprie esigenze offrono risultati incrociati che rispondono ai parametri impostati.

Servizi

Molti conti correnti possono presentarsi come conti a zero spese ma non sempre corrispondono a ciò cui fanno intendere con una simile descrizione. Molte delle spese che spesso si accumulano a fine mese nei rispettivi estratti conto non riguardano il canone mensile che viene relativamente pagato una volta sola.

Molti conti possono auto-dichiararsi a zero spese in quanto non richiedono un canone mensile.

Al contempo potrebbero, però, richiedere una piccola commissione sulle operazioni effettuate. Per quanto piccola possa essere tale commissione, nel caso in cui in un mese si facciano anche solo 10 operazioni tale somma comincerà a pesa sul bilancio.

Ecco perché, come secondo consiglio, suggeriamo di cercare conti correnti che offrono le principali operazioni oggi disponibili come bonifici sia nel proprio stato che esteri e prelievi da ATM in base al circuito in cui la banca opera in modo gratuito. I servizi gratis sono quindi una priorità nella scelta di un conto corrente per giovani.

Online o tradizionale?

Anche se la scelta oggi propende sempre più verso un conto aperto direttamente su internet, non sempre è saggio disdegnare le offerte che le banche tradizionali offrono.

Molti gruppi bancari, infatti, hanno attuato un programma di investimenti nei pacchetti per giovani che in alcuni casi possono trasformarsi in una gradevole opportunità, oltretutto economicamente vantaggiosa.

Partendo dal presupposto che un conto corrente online non differisce in nulla da un conto corrente aperto per vie tradizionali, la differenza tra l’online e il tradizionale riguarda sostanzialmente l’assistenza che l’utente riceve sul conto e nelle varie operazioni.

Quello che le varie banche online stanno cercando di colmare è, infatti, il gap con le banche tradizionali nell’assistenza che com’è chiaro in quest’ultimo caso è totalmente dedicata in ogni modo al cliente.

Aprire un conto in una banca fisica equivale a ricevere un’assistenza reale in ogni operazione e se qualcosa va storto è l’addetto della banca che interviene prontamente.

Anche nelle operazioni bancarie è possibile ricevere lo stesso tipo di assistenza. Per questo, i conti correnti online sono da consigliare a chi ha già una buona dimestichezza con le operazioni bancarie e con i servizi internet ad esse collegati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *